Archivi tag: uiguri

Cina – Mercanti di tortura e di censura

Ilham TohtiBastoni per l’elettroshock, mazze chiodate e manette sono diventate l’ultima moda dell’export made in China. È la denuncia di Amnesty International sul pericoloso traffico di strumenti di tortura che sta interessando sempre più aziende cinesi, che si mettono a pubblicizzare i loro prodotti come se fossero un giocattolo o lo smartphone all’ultimo grido.
Nello stesso tempo l’ONG punta il dito su un verdetto giudiziario che fa il paio con l’argomento, perché si è appena conclusa la triste vicenda del professore uiguro Ilham Tohti. Un esito il suo che risponde purtroppo alle peggiori attese.

Continua a leggere Cina – Mercanti di tortura e di censura

Cina – La coppia Xi-Li flette i muscoli

20140306-171907.jpg“Dichiareremo guerra all’inquinamento” ha tuonato ieri il premier cinese Li Keqiang in occasione dell’apertura annuale del parlamento cinese, il primo della ‘quinta generazione’ comunista guidata da Li e dal presidente Xi Jinping. L’evento, a cui hanno partecipato oltre 3.000 membri del Partito Comunista Cinese, è stato accompagnato da un atmosfera particolarmente tesa, per via dell’attentato di sabato scorso nella città di Kunming, nella regione sud-occidentale dello Yunnan, dove un uomo ha massacrato a colpi di machete circa trenta persone.
Tra le priorità del nuovo governo, che compie in questi giorni un anno dal suo insediamento (forse incoronazione sarebbe un termine più adeguato al contesto), ci sono sia la lotta all’inquinamento che quella alla corruzione, oltre ad una crescita più sostenibile ed equilibrata che punta a mantenere l’inflazione al 3.5% e la crescita ad un più che rispettabile 7.5%. Ma c’è un altro dato di spesa che ha fatto alzre più di un sopracciglio nella regione: la spesa militare. Continua a leggere Cina – La coppia Xi-Li flette i muscoli

Cina – Il governo fa perdere le tracce di un dissidente uiguro

AP
AP

“Questa volta fanno sul serio” ha detto la moglie di Ilham Tohti, professore di origine uigura mentre descrive ai giornalisti il suo arresto di ieri. Ma più che un arresto sembra trattarsi di un vero e proprio sequestro di persona, un modo per togliere di mezzo un importante rappresentante di un etnia che non ha mai fatto dormire sonni tranquilli al governo centrale. Continua a leggere Cina – Il governo fa perdere le tracce di un dissidente uiguro