Archivi tag: Asia

Cina – Il governo all’attacco di Boxun

20140513-172119.jpgQualcuno lo definisce un modello per il giornalismo indipendente e chi uno strumento in mano agli americani per scatenare una ‘primavera cinese’. Si chiama Boxun, sito web fondato da Meicun Meng nel 2000 con sede nello Stato americano del Nord Carolina. Con il passare degli anni e di cospicue donazioni di organizzazioni no-profit, il sito viene sempre più consultato come una fonte alternativa sugli eventi politici e sociali in Cina, dove l’informazione sconta ancora numerosi limiti.
Il governo di Beijing (Pechino) ovviamente ha già bandito il sito da qualche anno e ha arrestato diversi suoi collaboratori con l’accusa di agire contro gli interessi del paese. L’ultimo ad essere finito nelle mani delle autorità si firmava come ‘Feixiang’ e la sua storia, iniziata a circolare come succede spesso in Cina parecchi giorni dopo i fatti, ha sollevato un polverone mediatico che arriva a tirare in ballo la stessa credibilità del sito. Continua a leggere Cina – Il governo all’attacco di Boxun

Giappone, Filippine – Il pacifico catenaccio di Obama

obama asiaQuesta mattina il principe rosso nordcoreano Kim Jong-un ha dato il via ad una nuova esercitazione navale lungo il confine con la Corea del Sud. Durissima la risposta da parte di Seul, che sta ancora metabolizzando il dramma del naufragio Sewol, a seguito del quale si è dimesso lo stesso primo ministro Chung Hong-won.
La provocazione di Pyongyang ha accompagnato anche la fine del lungo tour del presidente americano Obama in Asia, un’area che nonostante i recenti sommovimenti in Europa orientale continua a considerare strategicamente molto più importante in vista della crescente competizione con la Cina. Non a caso proprio in questi giorni l’inquilino della Casa bianca ha fatto visita ad una serie di alleati più o meno funzionali per quest’obiettivo.

Continua a leggere Giappone, Filippine – Il pacifico catenaccio di Obama

Cina – Il governo multa il proprio colosso Sinopec per negligenza

GETTY IMAGES
GETTY IMAGES

Il gigante del petrolio di proprietà statale Sinopec è stato condannato a pagare più di 120 milioni di dollari per l’esplosione di un gasdotto avvenuto lo scorso novembre a Qingdao (Cina orientale) in cui hanno perso la vita 62 persone e il ferimento di più di 130. È la prima volta in assoluto che il governo di Pechino punisce in modo così severo una delle sue aziende. Continua a leggere Cina – Il governo multa il proprio colosso Sinopec per negligenza

Corea del Nord – Un campione NBA alla corte di re Kim Jong-Un

20140110-130850.jpg“Happy Birthday, Mr. President”. Non è proprio Marylin Monroe, ma i suoi auguri hanno attirato comunque l’attenzione di tutta l’America. Stiamo parlando di Dennis Rodman, ex giocatore dell’NBA famoso per il suo look stravagante e le dichiarazioni ancora più provocatorie. A far parlare di lui recentemente è stata la sua presenza al compleanno del presidente nordcoreano Kim Jong-Un, lasciandosi poi andare a commenti che hanno fatto saltare i nervi ai suoi stessi compatrioti. Continua a leggere Corea del Nord – Un campione NBA alla corte di re Kim Jong-Un

Corea del Nord – Il generale Jang Song-thaek viene giustiziato dal potente nipote

E così la tragedia dinastica è arrivato alle estreme conseguenze. Dopo essere stato rimosso dai suoi incarichi e aver subito un processo lampo che lo ha visto accusato di ogni genere di nefandezza – dalla corruzione all’alto tradimento fino all’abuso di droga – l’ex generale Jang Song-thaek è stato infine condannato a morte. Continua a leggere Corea del Nord – Il generale Jang Song-thaek viene giustiziato dal potente nipote

Corea del Nord – Parenti serpenti

20131204-091923.jpgCom’è difficile la vita di chi sta vicino al principe rosso Kim Jong-Un. Se n’è resa conto la sua ex fidanzata, la cantante Hyong Song-wol che lo scorso agosto è stata fucilata assieme ad altre dieci persone per aver diffuso un video pornografico. Un destino meno cruento, anche se forse ci è mancato davvero poco, è toccato al potente zio di Kim, Jang Song-thaek, che dopo essere stato per anni una sorta di numero due del regime nordcoreano è caduto improvvisamente in disgrazia a causa probabilmente del suo ruolo fin troppo scomodo nel paese. Continua a leggere Corea del Nord – Parenti serpenti