Archivi tag: Asia Centrale

India – Condannata ad essere stuprata

India stupro“Ti condanno per esserti innamorata”. Ha recitato più o meno così la sentenza emessa lunedì da un capo villaggio indiano nel Bengala occidentale contro una ragazza di vent’anni. La sua colpa è stata quella di aver avuto una relazione con un uomo al di fuori della propria tribù, un crimine contro la tradizione che ha dovuto pagare con uno stupro di gruppo da parte di una dozzina di uomini. La donna ora versa in ospedale in condizioni gravissime, mentre l’India si trova ancora una volta faccia a faccia con uno dei suoi demoni peggori: la violenza endemica sulle donne.  Continua a leggere India – Condannata ad essere stuprata

India – Una pistola per combattere il femminicidio

NirbheekSi chiama Nirbheek ed è un revolver leggero che si puó mettere in borsa ed capace di sparare velocemente sei colpi, tanto per essere sicuri che almeno uno di essi vada a segno contro l’aggressore. Disponibile anche in confezione di velluto per un tocco più elegante. Continua a leggere India – Una pistola per combattere il femminicidio

Pakistan – Un adolescente si sacrifica per fermare un kamikaze

20140109-223944.jpgAd Aitzaz quel ragazzo non era piaciuto fin da subito. Gli aveva chiesto dove si trovasse la scuola, nonostante indossasse anche lui l’uniforme scolastica, un particolare che lo aveva fin troppo insospettito. Aitzaz prende allora un sasso, poi si getta addosso su di lui e l’altro a quel punto decide di farsi saltare in aria uccidendo con lui un ragazzo che in men che non si dica è diventato un’eroe nazionale. Continua a leggere Pakistan – Un adolescente si sacrifica per fermare un kamikaze

Kazakistan – Sharabayeva in cambio di Abylazov? L’oscura partita tra l’Europa e Nazarbayev

20131227-170518.jpg “Sono felice, ma non so se resterò”. Sono queste le prime parole di Alma Shalabayeva, la moglie del dissidente kazako Mukhtar Abylazov al suo ritorno in Italia. Per la sua liberazione il ministro degli Esteri Emma Bonino ha parlato del frutto di un’ostinazione quotidiana della Farnesina, come se questo impegno volesse farsi perdonare il clamoroso sequestro della donna avvenuto sette mesi a Roma ad opera proprio dei nostri servizi segreti. Continua a leggere Kazakistan – Sharabayeva in cambio di Abylazov? L’oscura partita tra l’Europa e Nazarbayev

India – Diritti gay, la Corte Suprema riporta le lancette indietro di 150 anni

Alla fine in India ha vinto l’intolleranza. Quattro anni dopo la sentenza dell’Alta Corte di Delhi che aveva aperto la strada verso l’abrogazione dell’articolo 377 del Codice penale. Questa legge che risale all’epoca del dominio britannico e puniva chiunque avesse rapporti omosessuali con ben dieci anni di reclusione o addirittura l’ergastolo, un comportamento che secondo i giudici della capitale non costituiva più reato.

Questo fino a quando la Corte Suprema non ha deciso di far fare marcia indietro al paese, giudicando il verdetto incostituzionale scatenando un enorme delusione tra una comunità gay che in casa non gode certo di un vento favorevole. Continua a leggere India – Diritti gay, la Corte Suprema riporta le lancette indietro di 150 anni

India – Radio Q, la scommessa gay in un subcontinente ostile

Q Radio“Non è molto lontano il giorno in cui non ci saranno più donne da sposare e tutti diventeranno gay”. Le parole del ministro Farooq Abdullah sono molto chiare sulla posizione di un’India dove fino al 2009 l’omosessualità era ancora considerata un reato da perseguire. Eppure oggi arriva un primo importante segnale su come i tempi stiano cambiando anche nel gigante asiatico con la nascita della prima radio rivolta proprio alla comunità gay: radio Q. Continua a leggere India – Radio Q, la scommessa gay in un subcontinente ostile