Nigeria – La tratta delle studentesse

20140430-160533.jpgQuanto può valere la vita di una ragazza? Nella Nigeria piegata dalla corruzione e dalla minaccia Boko Haram il prezzo si aggira intorno ai dieci dollari. Pare assurdo, ma stando alle testimonianze di un capo villaggio locale sarebbe questo il prezzo che i guerriglieri islamisti avrebbero pagato ai rapitori delle oltre duecento studentesse liceali provenienti dal nord-est del paese.
Le ragazze erano state portate via qualche settimana fa nel cuore della notte, ma fino ad oggi le autorità non sono riuscite a trovarle da nessuna parte, uccidendo nel corso delle ricerche anche decine di miliziani del Boko Haram, i quali controllano soprattutto le regioni settentrionali della Nigeria. Le ultime voci sulla loro sorte suonano davvero drammatiche.

I militanti del Boko Haram localizzati nei paesi limitrofi come Ciad o Camerun avrebbero infatti acquistato le giovani per matrimoni forzati o per farle diventare delle schiave sessuali. Se confermate le voci sono destinate ad esasperare l’agitazione di parenti e cittadini per l’apparente impotenza del governo centrale ad intervenire su questo drammatico sequestro.
Sempre nella giornata di oggi è prevista nella capitale Abuja una manifestazione, che è stata lanciata dalla moglie del governatore del Borno, dove è avvenuto il rapimento delle ragazze. Migliaia di donne appartenenti a tutte le fedi e a tutte le classi sociali – la Nigeria conta oltre 200 etnie e decine di culti religiosi – sfileranno per le strade indossando abiti rossi nella speranza che il loro corteo possa spronare il governo a rafforzare il proprio impegno prima che sia troppo tardi.

(Foto AP)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...